Storia di Santa Teresa

Le informazioni e le immagini contenute in questa sezione sono tratte dal volume“La Parrocchia di Santa Teresa del Bambino Gesù al Pontevecchio”, a cura dell’Arch. Francisco Giordano, pubblicato in occasione degli 80 anni della Chiesa di S. Teresa, e da altre fonti (vedi bibliografia).

La vita di S. Teresa

Santa Teresa
S. Teresa da bambina

Thérèse Martin nasce ad Alencon, in Normandia, il 2 gennaio 1873, nona figlia di Luigi e Zelia Martin. Prima di lei erano nati due maschi e sei femmine, ma erano rimaste in vita soltanto quattro bambine.
La famiglia Martin, laboriosa e benestante, è profondamente religiosa. Quando nasce Teresa, la madre è già minata da un cancro al seno, mentre la piccola, dopo pochi mesi di vita, si ammala di enterite e, per salvarla, i genitori la affidano ad una balia di campagna, presso la quale vive per un anno a diretto contatto con la natura.
Teresa ha quattro anni quando muore la madre, Zelia.

Santa Teresa
S. Teresa nel Carmelo di Lisieux.

Nel 1882 la sorella Paolina lascia la famiglia ed entra nel Carmelo locale, con grande dolore della piccola Teresa. Quattro anni dopo, anche Maria, la sorella maggiore, si fa monaca carmelitana, raggiungendo Paolina al carmelo.
Il 9 aprile 1888 Teresa, dopo aver superato la reticenza della famiglia e del clero ed essersi appellata a papa Leone XIII per ottenere il permesso, lascia il mondo e si rinchiude nel Carmelo di Lisieux all’età di quindici anni. Nei nove anni che trascorse al Carmelo praticò in modo particolare l’umiltà, la semplicità evangelica e la fiducia in Dio, e queste virtù insegnò alle novizie con la parola e con l’esempio.
Il 30 settembre 1897 Teresa, logorata dalla tubercolosi da circa un anno, muore nell’infermeria del Carmelo a soli 24 anni, lasciando un diario nel quale ha narrato la sua storia e descritto i suoi sentimenti.

Inizio pagina

Canonizzazione

Santa Teresa
Un’icona di S. Teresa
  • 1910-1911: Processi ordinari, nella diocesi di Bayeux e Lisieux, in ordine alla Introduzione di Causa di beatificazione della Serva di Dio Suor Teresa di Gesù Bambino.
  • 1914, 10 giugno: Roma, Decreto d’Introduzione di Causa.
  • 1915-1917: Processo apostolico sulle virtù della Serva di Dio, nella detta diocesi.
  • 1921, 14 agosto: Roma, Decreto sull’eroicità delle virtù della Serva di Dio e discorso di Benedetto XV sull’infanzia spirituale.
  • 1923, 26-27 marzo: a Lisieux, traslazione dal cimitero alla cappella del Carmelo dei resti mortali della Venerabile Teresa di Gesù Bambino.
  • 1923, 29 aprile: nella basilica di S. Pietro a Roma, solenne beatificazione della Venerabile.
  • 1925, 17 maggio: Roma, nella Basilica di S. Pietro, solenne canonizzazione della Beata Teresa di Gesù Bambino e Omelia di Pio XI.
  • 1927, 14 dicembre: Santa Teresa di Gesù Bambino è proclamata da Pio XI Patrona Principale, con Francesco Saverio, di tutte le Missioni Cattoliche.
  • 1937, 11 luglio: Lisieux, inaugurazione e benedizione della Basilica di S. Teresa di Gesù Bambino da parte del Legato Pontificio, Card. E. Pacelli, futuro Papa Pio XII.
  • 1944: Santa Teresa è nominata Patrona Secondaria di Francia, accanto a Santa Giovanna d’Arco.
  • 1997, 19 ottobre: Santa Teresa di Lisieux viene proclamata da Giovanni Paolo II Dottore della Chiesa.

Bibliografia

[1] Giordano, F., 2005. La Parrocchia di S. Teresa del bambino Gesù al Pontevecchio.
[2] http://it.wikipedia.org/wiki/Santa_Teresa_del_Bambin_Gesù
[3] http://www.capua.net/erasmo/Biblioteca/Anima/Index.htm
[4] http://www.enrosadira.it/santi/t/teresabg.htm
[5] http://www.santiebeati.it

Condividi con:


Ultima Modifica: da Giovanni Caini